Utilizzare e regolare bene i miei bastocini da escursionismo per escursioni più confortevoli e appaganti

(12)

Una volta adottati, si avrà difficoltà a fare a meno dei propri bastoncini da escursionismo. Per approfittarne al massimo, Quechua ti fornisce i suoi consigli!
 

Lo sapevi che i bastoncini diminuiscono del 25% l'impatto dello zaino e del carico portato in escursione sulle articolazioni e in particolare su quelle delle ginocchia? Rafforzano inoltre l'equilibrio e riducono le possibilità di caduta, causa primaria di incidenti in quest'attività. Quindi anche se all'inizio camminare con dei bastoncini può sembrare complesso, fastidioso e innaturale, vedrai che una volta adottati e utilizzati correttamente, non potrai più farne a meno. Per aiutarti a fare i primi passi, ecco come regolare e utilizzare correttamente i tuoi bastoncini. Prima di cominciare e se ti chiedi quali siano i numerosi vantaggi dei bastoncini, ti invitiamo a leggere quest'articolo: Perché camminare con i bastoncini.

>> Come regolare i bastoncini?

Diversamente dai bastoncini da sci, quelli da escursionismo sono regolabili grazie a un sistema di viti o clip. La clip è un sistema di regolazione detto esterno poiché è posto all'esterno del bastoncino. Ha il vantaggio di essere facile e rapido da manipolare e permette di vedere molto semplicemente se il bastoncino è ben bloccato. Il serraggio tramite viti invece è un sistema di regolazione interno, un po' difficile da prendere in mano di primo acchito ma un po' più leggero.
Prima di partire, verificare sempre che i bastoncini siano ben clippati o serrati. Per quelli a vite, basta riavvitarli saldamente, senza eccedere. Ad esempio non utilizzare strumenti per serrare le viti, pena il non poterle più regolare in un secondo momento. Badare inoltre a non superare la "stop line" dei bastoncini, il suo superamento potrebbe comportare la rottura dei bastoncini durante l'uso.

Per quanto riguarda la regolazione, come spiegato nel video, l'avambraccio che tiene il bastoncino deve essere perpendicolare al proprio corpo. Piccoli aggiustamenti saranno necessari in base al terreno su cui si pratica. Spiegheremo questo concetto nel paragrafo seguente!

VIDEO: http://bit.ly/1CUBZAX

>> Come utilizzare i bastoncini?

Quando si cammina su un terreno piano, sono possibili due soluzioni:
- utilizzare i bastoncini per darsi ritmo, camminando in modo alternato, ossia facendo avanzare il bastoncino destro contemporaneamente alla gamba destra e viceversa.
- fare a meno dei bastoncini e metterli nello zaino o utilizzare gli attacchi esterni previsti a tale scopo.

In discesa i bastoncini sono utili per aggrapparsi. È possibile avanzare in modo alternato, come su un terreno piano, oppure avanzare con i 2 bastoncini allo stesso tempo e piantarli davanti a sé, senza creare intralcio ai piedi. Quest'ultima soluzione è consigliata in particolare quando si intraprende una discesa molto ripida. In tutti i casi, per maggiore comfort, allungare i bastoncini di 5 cm per affrontare la pendenza.

Inversamente per la salita, raccomandiamo di accorciare i bastoncini all'incirca di 5 cm, a seconda della pendenza. E per camminare, o si posizionano i due bastoncini davanti a sé e ci si appoggia su di essi per tirarsi verso l'alto, oppure si procede in modo alternato.

Il nostro consiglio aggiuntivo? Tenere il busto più dritto permette di equilibrare bene lo sforzo tra le braccia e le gambe, ma anche di avere la cassa toracica ben aperta. La respirazione e il ritmo di camminata ne trarranno giovamento.

>> A cosa servono le dragonne e come metterle?

Le dragonne danno innanzitutto una migliore spinta quando ci si appoggia sui bastoncini per camminare, soprattutto in salita. Inoltre riducono la fatica donando una sensazione di sollievo alle mani. Se non ce se ne serve, bisognerà stringere la presa del bastoncino più forte e quindi affaticarsi maggiormente.
Per un buon utilizzo raccomandiamo di infilare la mano nella dragonne dal basso, porre la parte superiore della cinghia tra il pollice e l'indice e chiudere la mano sull'impugnatura, come mostrato nel video summenzionato.

In discesa è preferibile rimuovere la dragonne. Se nonostante i bastoncini si dovesse cadere,
il fatto di non avere le dragonne permette di separarsi rapidamente dai bastoncini e di non incastrare i piedi in mezzo.

>> Bisogna camminare con 1 o 2 bastoncini?

Per una breve passeggiata, su un terreno piano, è possibile utilizzare un solo bastoncino passandolo con regolarità da una mano all'altra. Per un uso escursionistico, invece, consigliamo vivamente di camminare con due bastoncini, in particolare per motivi di equilibrio, stabilità e impatto muscolare.

Non ci resta che augurarti delle belle escursioni. E se non sai che bastoncini scegliere davanti all'ampia scelta disponibile, consulta il nostro articolo "Come scegliere bene i bastoncini da escursionismo".

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vote
INIZIO PAGINA